Contraccettivo sottocutaneo

Contraccettivo sottocutaneo a Padova

Prenota Contraccettivo sottocutaneo

Contraccettivo sottocutaneo efficace a lunga durata 

Il contraccettivo sottocutaneo è una scelta sempre più diffusa tra le donne che cercano un metodo contraccettivo altamente efficace e a lunga durata. Questo innovativo dispositivo, che deve essere inserito e rimosso esclusivamente da un professionista medico qualificato, merita la dovuta attenzione poiché offre una soluzione comoda e affidabile sotto molti punti di vista.

Cos’è il contraccettivo sottocutaneo a lunga durata e come agisce

Il contraccettivo sottocutaneo è un metodo contraccettivo molto efficace e a lunga durata (fino a 3 anni) che consiste nell’impiantare un piccolo dispositivo sottocutaneo, di solito nella parte superiore del braccio, al di sotto della pelle. Si tratta, in particolare, di un piccolo tubicino di circa 4 cm di lunghezza e 2 mm di diametro, molto flessibile, che una volta sottopelle risulta pressoché invisibile, distinguibile solo al tatto. Questo dispositivo rilascia gradualmente ormoni contraccettivi per prevenire un’eventuale gravidanza indesiderata.

Meccanismo di azione del contraccettivo sottocutaneo

Il contraccettivo sottocutaneo contiene un serbatoio di ormoni, in particolare progesterone, che viene rilasciato lentamente nel corpo nel corso di diversi anni. Tale contraccettivo agisce principalmente inibendo l’ovulazione, impedendo così il rilascio mensile di un ovulo maturo dall’ovaio.

Inoltre, il dispositivo sottocutaneo modifica la consistenza del muco cervicale, responsabile della facilitazione del passaggio degli spermatozoi attraverso il collo dell’utero, rendendolo meno permeabile agli spermatozoi e ostacolando la loro progressione per il raggiungimento e la fecondazione dell’ovulo.

Infine, il contraccettivo altera la parete dell’utero, rendendola meno favorevole all’impianto dell’ovulo fecondato, impedendo così l’inizio di una gravidanza.

Efficacia del contraccettivo sottocutaneo

Uno dei principali vantaggi del contraccettivo sottocutaneo è la sua efficacia. A seconda del tipo di dispositivo, quest’ultimo può fornire protezione contraccettiva per diversi anni, riducendo la necessità di interventi o procedure frequenti. Inoltre, agendo da solo senza particolare manutenzione da parte della paziente, non c’è alcun rischio di dimenticanze che potrebbero rendere la contraccezione meno sicura, come potrebbe invece accadere nel momento in cui ci si dimentica di assumere la pillola anticoncezionale.

È importante sottolineare anche che, secondo gli ultimi studi condotti su questo innovativo sistema contraccettivo, il dispositivo sottocutaneo presenta un’efficacia del 99,95% già a partire da 8 ore dopo il suo inserimento.

Reversibilità della condizione di fertilità

Un’altra delle caratteristiche importanti del contraccettivo sottocutaneo è la sua reversibilità. Una volta rimosso il dispositivo, il corpo torna al suo ciclo normale di ovulazione e fertilità. Questo lo rende una scelta ideale per le donne che desiderano pianificare una gravidanza nel futuro. Il dispositivo può essere rimosso in qualsiasi momento, e la condizione di fertilità della donna ritorna alla piena normalità entro 3 settimane.

Vantaggi aggiuntivi del contraccettivo sottocutaneo

Oltre alla sua elevata efficacia contraccettiva, il contraccettivo sottocutaneo ha anche benefici aggiuntivi, come il fatto di essere un metodo a lunga durata, discreto e pratico. La paziente non deve ricordare di assumere quotidianamente una pillola, poiché il dispositivo è già inserito e funziona in modo continuo.

Inoltre, la sua estrema capacità di adattarsi a molteplici condizioni, permette al contraccettivo di poter essere utilizzato anche da donne in allattamento, con problemi di obesità, fumatrici, con problemi cardiovascolari, con frequenti problemi di emicrania e che non possono assumere estrogeni (di cui questo dispositivo è privo).  In altre parole, questo contraccettivo presenta molte meno limitazioni rispetto ad altre soluzioni.

Effetti collaterali del contraccettivo sottocutaneo

Prima di tutto è importante specificare che, rispetto ad altri metodi contraccettivi, il dispositivo sottocutaneo presenta una possibilità minore di riscontrare effetti collaterali, questo soprattutto per la mancanza di estrogeni che spesso sono la causa principale degli spiacevoli effetti. Inoltre, questo contraccettivo non causa aumento di peso ma, al contrario, in uno studio clinico, le utilizzatrici hanno mostrato addirittura una riduzione del peso.

Anche questa tipologia di contraccettivo può però causare lievi disagi come aumento o diminuzione del desiderio sessuale, mal di testa e variazioni nelle caratteristiche del ciclo mestruale. In particolare, è possibile notare cambiamenti del ciclo in termini di frequenza e intensità a seconda dei singoli casi. Non è detto che tali disagi si presentino, ma nel caso è sempre possibile parlarne con il proprio ginecologo e valutare la situazione.

L’importanza della consulenza ginecologica

La decisione di optare per un contraccettivo sottocutaneo richiede una consulenza ginecologica approfondita. Il ginecologo gioca un ruolo essenziale nel valutare la storia clinica della paziente, fornendo informazioni sulla procedura e discutendo le opzioni contraccettive disponibili. Durante la visita, la paziente ha l’opportunità di esprimere domande o preoccupazioni, rendendo il processo decisionale più informato e personalizzato.

Visita ginecologica preliminare

La procedura inizia con una visita ginecologica approfondita. Il medico raccoglie informazioni sulla storia medica e sessuale della paziente, esegue un esame fisico e discute delle opzioni contraccettive disponibili. La paziente ha quindi l’opportunità di esprimere preferenze personali e ricevere consigli personalizzati in base alle sue esigenze.

Nel caso in cui il contraccettivo sottocutaneo risulti la scelta più idonea, prima dell’inserimento il ginecologo può spiegare dettagliatamente la procedura alla paziente. Questo momento è cruciale per avere le dovute rassicurazioni, rispondere alle domande e garantire una comprensione completa del processo.

Inserimento del contraccettivo sottocutaneo a lunga durata

Prima di tutto è importante specificare, nuovamente, che la figura autorizzata all’inserimento, alla gestione e alla rimozione del contraccettivo sottocutaneo è quella del ginecologo specializzato. Detto questo, la procedura d’inserimento è relativamente semplice e avviene in ambulatorio.

Dopo aver sterilizzato l’area, il medico utilizza un particolare strumento con un ago sottile per posizionare il dispositivo sotto la pelle, solitamente nella parte superiore e interna del braccio. Questo processo richiede solo pochi minuti e generalmente non causa dolore ma solo un leggero disagio.

Dopo l’inserimento, il ginecologo fornisce tutte le istruzioni sulla cura post-operatoria e sul monitoraggio dei potenziali effetti collaterali. La paziente riceve informazioni dettagliate su cosa aspettarsi nei giorni successivi e su quando la protezione contraccettiva diventerà efficace. Per qualsiasi dubbio o domanda, il ginecologo è a disposizione della paziente.

Rimozione del contraccettivo sottocutaneo

La durata del contraccettivo sottocutaneo può variare, ma quelli di ultima generazione possono avere addirittura una durata di 3 anni. Arrivato il momento di rimuoverlo, entro il termine del terzo anno, il ginecologo esegue in ambulatorio una procedura altrettanto semplice.

L’area viene anestetizzata localmente e poi viene praticata una piccola incisione per poter estrarre il dispositivo con delicatezza. Anche in questo caso la paziente avrà nuovamente l’opportunità di discutere delle opzioni contraccettive future, con la possibilità di inserire immediatamente un nuovo dispositivo sottocutaneo.

Prenota Contraccettivo sottocutaneo