Domande e risposte

Chi dovrebbe considerare di fare il test niPOC?

Il test niPOC è raccomandato per tutte le donne che hanno subito un aborto spontaneo, specialmente per quelle che hanno avuto episodi ricorrenti di aborto (poliabortività) o che sono in trattamento per la fertilità assistita. Il test può aiutare a comprendere le cause genetiche dell’aborto spontaneo, facilitando una pianificazione informata per future gravidanze.

Altre domande

Esistono limitazioni nel test niPOC che dovrebbero essere considerate?2024-04-23T15:05:33+00:00

Sì, il test niPOC non può rilevare alcune anomalie cromosomiche strutturali bilanciate e potrebbe non identificare forme minori di aneuploidie come triploidi/tetraploidi, disomia uniparentale, e alterazioni minori di 7 Mb. Inoltre, circa il 15% dei risultati può risultare non informativo a causa di quantità o qualità insufficienti di DNA nel campione analizzato.

Quali sono i principali vantaggi del test niPOC?2024-04-23T15:06:23+00:00

Il test niPOC offre diversi vantaggi significativi:

  • Alta affidabilità: i risultati superano l’85% di informatività.
  • Risultati rapidi: disponibili entro 3-7 giorni lavorativi, permettendo interventi tempestivi.
  • Analisi dettagliata: esamina 24 cromosomi per una comprensione approfondita delle cause genetiche degli aborti spontanei.
  • Sicurezza: come esame del sangue non invasivo, evita i rischi dei prelievi chirurgici.